www.comuneescalaplano.info/h7103


Contesto Pagina

In primo piano

Domenica 24 febbraio 2019 si vota per l'elezione del Presidente della Regione e del XVI Consiglio Regionale della Sardegna

Domenica 24 febbraio 2019 si vota per l'elezione del Presidente della Regione e del XVI Consiglio Regionale della Sardegna

CANDIDATI ALLA CARICA DI PRESIDENTE DELLA REGIONE E LISTE CIRCOSCRIZIONALI DEI CANDIDATI ALLA CARICA DI CONSIGLIERE REGIONALE

Pubblicato nell'Albo Pretorio on line il manifesto dei candidati alla carica di Presidente e di Consigliere regionale

Manifesto dei candidati alla carica di Presidente e di Consigliere regionale

RIMBORSO SPESE DI VIAGGIO AGLI ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO

Gli elettori sardi iscritti all'Anagrafe Italiana dei Residenti all'Estero, o che abbiano in corso la procedura di iscrizione all'A.I.R.E. attestata dall'Ufficio Consolare dello Stato estero di provenienza, in base alla normativa regionale (LL. RR. n. 9/84 e ss.mm. ed integraz.), hanno diritto a un contributo per il rimborso delle spese di viaggio.
Il contributo è commisurato alle spese di viaggio effettivamente sostenute, fino ad un importo massimo di Euro 250,00 se si proviene da un paese europeo (non solo Stati appartenenti all'Unione Europea, ma tutti quei paesi territorialmente ricompresi nel continente "Europa". Es: Svizzera, Norvegia, Finlandia, Russia Europea, Turchia Europea) e fino a Euro 1.000,00 se si proviene da un paese extraeuropeo.

Non hanno, invece, diritto al contributo gli elettori che si trovano all'estero per motivi di studio o per lavoro a tempo determinato che non possono, per legge, trasferire la residenza all'estero.

Gli elettori interessati devono richiedere il contributo al Comune. Pertanto, per beneficiare del contributo è necessario, prima del rientro al Paese estero, presentarsi presso l'Ufficio Elettorale per la presentazione della richiesta di erogazione del contributo, corredata della seguente documentazione:

- tessera elettorale o autorizzazione sostitutiva della stessa, vidimata presso la sezione elettorale, attestante l'avvenuta votazione;
- biglietti e carte d'imbarco di andata e ritorno comprovanti l'effettuazione del viaggio entro i termini previsti per legge, rispettivamente entro i due mesi precedenti la data delle consultazioni (arrivo a Escalaplano dallo Stato estero) e non oltre i due mesi successivi alla data delle consultazioni stesse (partenza per lo stato estero);
in caso di scalo aereo o navale tra lo sbarco e l'imbarco non si dovrà superare le 24 ore di sosta;
- documento d'identità in corso di validità;
- codice fiscale;
- indicazione codice Iban - Bic - Swift presso il quale l'Amministrazione Comunale effettuerà il bonifico (se richiesto come modalità di rimborso).

Sono ammesse solo le spese di viaggio documentate. L'elettore deve presentare i biglietti (o la stampa del biglietto elettronico), dai quali risulti in modo chiaro ed univoco:
a) il nominativo;
b) la data;
b) la tratta;
c) l'importo.

In caso di viaggio in aereo, è necessario conservare l'originale del tagliando delle carte di imbarco da allegare alla documentazione di viaggio (in caso di smarrimento della carta d'imbarco, l'elettore dovrà presentare al Comune di riferimento apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio ex articolo 47 D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 nella quale dichiari le effettive date di imbarco sia per l'arrivo che per la partenza).

In caso di carta d'imbarco elettronica, l'elettore dovrà produrre copia informatica o cartacea al comune di iscrizione elettorale o mostrare il documento elettronico al funzionario incaricato del procedimento di rimborso, che sottoscriverà una dichiarazione, da allegare alla pratica, nella quale il funzionario dichiari di aver visionato la carta d'imbarco elettronica.

Le carte d'imbarco relative al viaggio di ritorno, sia cartacee che elettroniche, o le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, in caso di smarrimento di queste, dovranno essere fatte pervenire dall'elettore, in originale o in copia cartacea o elettronica, a questo Comune, responsabile del rimborso.

E' altresì rimborsabile il viaggio in nave (LIMITATAMENTE AL COSTO DELL'ELETTORE, pertanto non verrà rimborsata l'automobile né tutti i costi ad essa collegati, anche se di proprietà), con il bus extraurbano e con il treno.

Non sono ammesse le spese per pedaggi autostradali, per noleggio auto con o senza conducente, né per parcheggi o uso di taxi.

Il biglietto potrà essere cumulativo, ma verranno rimborsati unicamente i costi sostenuti dall'elettore e scorporati i costi eccedenti. Es. se il titolo di viaggio è intestato a due viaggiatori/elettori, il rimborso sarà effettuato rispettivamente nella misura del 50% del totale. Se il secondo viaggiatore non beneficia della norma (poiché non elettore AIRE) il rimborso del 50% andrà in favore esclusivo dell'elettore. Infine in caso di figli minorenni (paganti) l'importo del biglietto rimborsabile sarà solo quello del soggetto elettore e non dei figli.

Per ottenere il contributo l'elettore deve compiere l'intero viaggio di andata e ritorno nei termini di legge, escludendo la possibilità di contributo per una sola tratta anche se avvenuta nei termini.

L'erogazione del contributo verrà effettuata da parte dell'Amministrazione Comunale tramite bonifico bancario o mandato di pagamento eseguito dalla Tesoreria comunale - Banco di Sardegna.

L'elettore può, con delega scritta, incaricare una persona di sua fiducia al ritiro delle somme a lui dovute, utilizzando il modulo disponibile presso l'ufficio elettorale.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata presente sul sito della Regione Autonoma della Sardegna


APERTURA DELL'UFFICIO ELETTORALE PER GLI ADEMPIMENTI LEGATI ALLA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE:

L'Ufficio Elettorale del Comune di Escalaplano rimarrà aperto, per il rilascio dei certificati di iscrizione nelle liste elettorali e per gli altri adempimenti relativi alla presentazione delle candidature.
ORARI DI APERTURA STRAORDINARIA DELL'UFFICIO ELETTORALE

DIRITTO DI VOTO DA PARTE DEGLI ELETTORI FISICAMENTE IMPEDITI AD ESPRIMERE AUTONOMAMENTE IL VOTO:

Si informa che gli elettori fisicamente impediti ad esprimere autonomamente il voto possono esercitare tale diritto con l'assistenza di un elettore della propria famiglia o di altro elettore liberamente scelto, purché iscritti nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica.
DIRITTO DI VOTO DA PARTE DI ELETTORE FISICAMENTE IMPEDITO AD ESERCITARLO AUTONOMAMENTE

DIRITTO DI VOTO DA PARTE DEGLI ELETTORI AFFETTI DA GRAVISSIME INFERMITA':

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile e gli elettori affetti da gravi infermità, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nella predetta dimora.
ESERCIZIO DEL VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA' CHE RENDANO IMPOSSIBILE L'ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE

ELEZIONI REGIONALI 2019:

Pubblicazione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali per il giorno di domenica 24 febbraio 2019 per l'elezione del Presidente della Regione e del XVI Consiglio Regionale della Sardegna. Le votazioni si svolgeranno nella giornata di domenica 24 febbraio 2019. Dalle ore 6:30 riprenderanno le operazioni preliminari al termine delle quali sarà dichiarata aperta la votazione che proseguirà fino alle ore 22.00.

COME SI VOTA:

Potranno votare per eleggere il Presidente della Regione i rappresentanti al Consiglio Regionale della Sardegna tutti i cittadini che hanno compiuto i 18 anni di età entro il giorno fissato per la votazione, presentandosi alla sezione elettorale, indicata sulla tessera elettorale, nelle cui liste risultano iscritti. Per poter votare occorre presentarsi presso il proprio seggio elettorale muniti della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento. Qualora la tessera elettorale sia stata smarrita o si sia deteriorata, si può chiedere il duplicato o l'attestato sostitutivo rivolgendosi, anche negli stessi giorni della votazione, all'ufficio elettorale del Comune di iscrizione nelle liste elettorali.
Presso il seggio viene consegnata ad ogni elettore un'unica scheda di colore verde con una matita copiativa.
Sulla scheda l'elettore può esprimere il proprio voto sia per un candidato alla Presidenza della Regione sia per una qualunque delle liste circoscrizionali, anche non collegata al Presidente votato.
E' possibile esprimere uno o due voti di preferenza per i candidati consigliere delle liste circoscrizionali indicando il cognome ovvero il nome e il cognome dei candidati prescelti. Nel caso di espressione di due preferenze esse devono riguardare due candidati di genere diverso della stessa lista circoscrizionale.

AUTENTICHE DI FIRME PER ACCETTAZIONE E PRESENTAZIONE DELLE LISTE CANDIDATI:

In vista delle prossime consultazioni elettorali si precisa che le autentiche di firme per accettazione e presentazione liste candidati saranno effettuate unicamente dall'Ufficio Elettorale Comunale.

AVVISO AGLI ELETTORI: VERIFICA DELLA PROPRIA TESSERA ELETTORALE.

In previsione delle prossime elezioni REGIONALI l'Ufficio Elettorale invita tutti gli elettori del Comune di Escalaplano a verificare che la propria tessera contenga ancora spazi utilizzabili per l'esercizio del diritto di voto. Chi non avesse ancora ricevuto la tessera elettorale o chi l'avesse deteriorata o smarrita, o avesse esaurito gli spazi per la certificazione del voto di cui sopra potrà recarsi all'ufficio elettorale del Comune, in Via Sindaco Giovanni Carta 18, per il ritiro dell'originale in giacenza o per il rilascio della nuova tessera, previa esibizione di quella esaurita e di valido documento di riconoscimento.

Per ulteriori informazioni visita la pagina dell'Ufficio elettorale comunale

Visita la pagina del portale delle elezioni regionali del 24 febbraio 2019


Validatori