www.comuneescalaplano.info/h7103

Come fare per...


Contesto Pagina

Come fare per...

CERTIFICATI ANAGRAFICI DIGITALI

Certificati anagrafici digitali - Smart ANPR

Il servizio di certificazione digitale è offerto attraverso la piattaforma Smart ANPR, che permette ai cittadini di accedere, in modo rapido e sicuro, ai servizi di certificazione anagrafica, eliminando le attese ed avendo un reale risparmio di tempo.

Grazie a questo servizio è possibile richiedere certificati anagrafici on line 24 ore su 24 accedendo ai servizi da web o da mobile, tramite l'app Smart ANPR scaricabile da App Store e Google Play.

Il sistema guida passo dopo passo alla stampa di certificati anagrafici, aventi stessa validità giuridica di quelli emessi dallo sportello dell'Ufficio Comunale.

Il certificato è dotado di un QR Code che consente anche di verificare che il certificato non sia stato contraffatto ma sia quello realmente rilasciato attraverso il servizio Smart ANPR.

Al servizio possono accedere solo i cittadini maggiorenni.


COME ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA

E' possibile accedere alla piattaforma:
  • attraverso il Portale Web - Smart ANPR dedicato all'accesso ai servizi anagrafici per il cittadino, con le proprie credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale) o con la propria C.I.E. (carta di identità elettronica). E' possibile accedere con la C.I.E. tramite uno smartphone con Android 6.0 o superiore, o iOS 13 o superiore, dotati di tecnologia N.F.C. e dell'applicazione Cie ID installata e configurata correttamente;
  • mediante l'applicazione Smart ANPR Servizi Locali SPA scaricabile da App Store e Google Play, con le proprie credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale) o con la propria C.I.E. (carta di identità elettronica). Nel caso di C.I.E. bisogna assicurarsi di avere un lettore di smartcard contactless e il software Cie installato e configurato correttamente e di appoggiare la carta sul lettore prima di cliccare sul pulsante prosegui.

CERTIFICATI DISPONIBILI

Si informa che la Pubblica Amministrazione ed i gestori di pubblici servizi non possono chiedere ai cittadini la consegna di certificati, i quali devono essere sostituiti dall'autocertificazione (art. 15 Legge n 183 del 12 novembre 2011) che ha lo stesso valore dei certificati, ma non è soggetta a costi.

I certificati sono prodotti direttamente da ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente) secondo le modalità stabilite dal Decreto Legislativo 7 marzo 2005, numero 82 (Codice dell'Amministrazione Digitale), che ha istituito l'ANPR presso il Ministero dell'Interno.

Il servizio consente il rilascio, in pochi secondi e in formato PDF, di certificati anagrafici in bollo e/o in esenzione. Le tipologie di certificati anagrafici richiedibili sono le seguenti:
  • anagrafico di Matrimonio;
  • anagrafico di Nascita;
  • anagrafico di Unione Civile;
  • anagrafico di Cancellazione anagrafica;
  • anagrafico di Cittadinanza;
  • anagrafico di Contratto di Convivenza;
  • anagrafico di Esistenza in vita;
  • anagrafico di Residenza;
  • anagrafico di Residenza in convivenza;
  • anagrafico di Stato civile;
  • anagrafico di Stato di famiglia;
  • anagrafico di Stato di famiglia con rapporti di parentela;
  • anagrafico di Stato di famiglia e di stato civile;
  • anagrafico di Stato Libero;
  • anagrafico storico di Cittadinanza; (*)
  • anagrafico storico di Residenza. (*)
(*) Nei certificati anagrafici "storico di Cittadinanza" e "storico di Residenza" vengono riportati solo i dati registrati dai Comuni a partire dalla propria data di subentro in ANPR.


IMPOSTA DI BOLLO SUI CERTIFICATI E CASI DI ESENZIONE

Se l'uso per cui è richiesto il certificato prevede l'assolvimento dell'imposta di bollo occorre che l'utente, prima di procedere, si procuri la marca da bollo(l'importo corrisponde a Euro 16,00).

L'imposta di bollo si assolve infatti con l'applicazione della corrispondente marca sul certificato stesso, di data antecedente o corrispondente a quella di emissione del certificato.

Per richiedere un certificato in bollo, in fase di richiesta, infatti è necessario possedere già una marca da bollo valida da Euro 16,00.

Il numero identificativo della marca da bollo, composto da 14 cifre, deve essere riportato all'interno del campo obbligatorio.

Il certificato emesso assume valore legale solo se munito della relativa marca da bollo da apporre sulla copia cartacea.


CASI DI ESENZIONE DALL'IMPOSTA DI BOLLO

E' possibile richiedere certificati rilasciati in esenzione da bollo in base alla destinazione d'uso e solo per i limitati casi previsti:
  • Onlus - art. 27 bis, tabella allegato B) DPR 642/1972;
  • Società sportive - art. 8 bis, tabella allegato B) DPR 642/1972;
  • Processuale (certificati da produrre nel procedimento) - art. 18 DPR 30.5.2002, n. 115 e Circ. Agenzia delle entrate, 14.8.2002, n. 70/E;
  • C.T.U. nominato dal Tribunale o dal Pubblico ministero; Curatore Fallimentare - art. 16, tabella allegato B) DPR 642/1972;
  • Interdizione, Inabilitazione, Amministrazione di sostegno (certificati da produrre nel procedimento) - art. 13, tabella allegato B) DPR 642/72 e Circ. MIN. GIUST. prot. M-DG. DAG del 5 febbraio 2007.14803;
  • Adozione, Affidamento, Tutela Minori - art. 13, tabella allegato B) DPR 642/1972 e art. 82 L. 184/1983;
  • Separazione/Divorzio ai sensi dell'art. 19 della legge 74/1987;
  • Variazione toponomastica stradale e numerazione civica ai sensi dell'art. 16 co. 8, della L. 537/1993;
  • Pensione estera - art. 9, tabella allegato B) DPR 642/1972;
  • Scambio di atti e documenti fra PP.AA. - art. 16, tabella allegato B) DPR 642/1972.
L'utilizzo di certificati rilasciati in esenzione da bollo e spese non può avvenire per fini diversi da quelli indicati e in tal caso, costituisce una violazione della normativa fiscale vigente.


DOCUMENTAZIONE

ACCEDI AL PORTALE SMART ANPR


Validatori